Menu
 Il CIFT
 Chi siamo
 Lo Statuto
 I Gruppi Tematici
 Notiziario Tematico
 Per associarsi
 Annuario Soci
 Comunicati stampa
 Incontri
 Vendita intersociale
 Fare Tematica
 Filatelia Tematica
 Scelta della Collezione
 Nascita di una Collezione
 Selezione materiale
 Prepararsi alla Mostra
 Risorse on-line
 Articoli e Pubblicazioni
 Le Collezioni
 Parola di esperto
 Speciali del Forum
 For English visitors
 Welcome
 Exhibits
 Members' sale

Progetto Sostenibilità

Progetto Costituzione

Progetto Italia 150

Progetto Dante

Forum




Cerca nel sito



Selezione materiale


1. I francobolli
2. Le varietà
3. Saggi e prove
4. Le soprastampe e le perforazioni
5. Non emessi, falsi
6. Buste e cartoline
7. Cartoline maximum
8. Vignette
9. Altre corrispondenze
10. Annulli
11. Affrancature meccaniche
12. Corrispondenze prefilateliche
13. Interi postali

 

2. Le varietà
Vi sono francobolli che, anche in tempi diversi, sono stati stampati con una differenza, anche importante, nelle loro caratteristiche originali: la filigrana, la dentellatura, il colore. Si possono includere in collezione? Inserire due o più esemplari apparentemente identici, scrivendoci sotto filigrana ruota o filigrana stelle, o addirittura stelle I, stelle II e stelle III costituisce - oltre che una richiesta di fiducia da parte di chi osserva - uno 'studio filatelico'. E il Regolamento ci dice che la cosa è giustificata solo se la collezione è talmente specializzata da richiederlo: è davvero il caso? Per la dentellatura, che si può più facilmente osservare, ed anche per il colore, la cosa non è diversa nella sostanza ma, se la differenza è netta e si tratta di esemplari di pregio, penso si possa benissimo inserirne un paio.

Analogo il discorso sulle varietà di stampa e di dentellatura 'classiche': non dentellati parziali o totali, doppie stampe, centri capovolti, stampe parziali ecc. Un bel pezzo si può certamente mettere, come ci dicono i Commentari, se è più pregiato del francobollo normale. Aggiungendo quest'ultimo solo nel caso che la varietà non fornisca più l'informazione tematica che ci occorre; pensiamo ad esempio alla mancanza, nella stampa o soprastampa, di parte del testo o dell'illustrazione che interessa il tema.


Esempi di varietà di dentellatura e di stampa che hanno il loro posto in una collezione tematica - Per i francobolli non dentellati su un lato, può essere opportuno esporre una coppia o il bordo di foglio per assicurare che non si tratta di una dentellatura tagliata

Le varietà di scarsa rilevanza come leggere sfumature di colore, modesti spostamenti dei registri di stampa o dentellatura ecc., sono di minor interesse ai fini di una collezione tematica da esposizione. Cautela anche per talune varietà moderne la cui origine può non essere delle più ortodosse.

Infine si deve accennare anche ai non dentellati 'ufficiali', prodotti da diversi stati unitamente ai normali dentellati, venduti in genere a prezzo superiore al facciale e quasi sempre validi per l'affrancatura. L'impiego che a mio avviso dovrebbe farsene in collezione è proporzionale al loro certo assai ristretto uso postale. Questi "non dentellati" non aggiungono comunque un granché rispetto ai normali valori con dentellatura.

 



Pagina Precedente pag. 1pag. 3 Pagina Successiva



Tutti i diritti riservati - All rights reserved - ©2007-2016 CIFT - Centro Italiano Filatelia Tematica
Disclaimer & Copyright - Note legali
Webmaster: Marco Occhipinti
ultimo aggiornamento: 24.03.2016 - last update: 24 Mar 2016