Il Forum del CIFT - Centro Italiano di Filatelia Tematica
http://www.cift.it/forum/

Si fa presto a dire Posta target!
http://www.cift.it/forum/viewtopic.php?f=45&t=780
Pagina 1 di 2

Autore:  Jan80 [ 22/07/2009 16:02 ]
Oggetto del messaggio:  Si fa presto a dire Posta target!

Mi sono accorto, quasi per caso, che non tutta la corrispondenza che mi arriva tramite posta target (o almeno quella che io chiamo tale) è uguale...... di norma si tratta di publicità e quindi, anche distrattamente, la cestino dopo pochi istanti, invece a uno sguardo più approfondito ho notato che sono tutti diversi...... ho tenuto la pubblicità per circa una settimana e ne ho trovate diverse........ a questo punto domando: dove posso trovare l'elenco dei servizi postali in questione? Esistono già delle ricerche/studi su questa storia postale moderna? A cosa si riferiscono i numerini?

Allegati:
Posta target.jpg
Posta target.jpg [ 25.93 KiB | Osservato 8782 volte ]
Posta target basic.jpg
Posta target basic.jpg [ 25.83 KiB | Osservato 8782 volte ]
Posta target card.jpg
Posta target card.jpg [ 19.41 KiB | Osservato 8780 volte ]
Posta target catalog.jpg
Posta target catalog.jpg [ 32.1 KiB | Osservato 8779 volte ]
Posta target creative.jpg
Posta target creative.jpg [ 22.46 KiB | Osservato 8778 volte ]
Posta target magazine.jpg
Posta target magazine.jpg [ 26.67 KiB | Osservato 8772 volte ]
Promozione noprofit.jpg
Promozione noprofit.jpg [ 37.68 KiB | Osservato 8771 volte ]

Autore:  Marco Occhipinti [ 24/07/2009 21:14 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Al seguente link:
http://www.poste.it/postali/postatarget ... amma.shtml
puoi trovare un po' di informazioni in merito.
Devo ammettere che anche io, da un bel po', sto mettendo da parte questo materiale: sarà moderna, orribile, orripilante, quello che volete, tuttavia non c'è dubbio (secondo me) che si tratti di storia postale vera e propria. Con quelle etichette viaggia della corrispondenza, indipendentemente dal tipo di corrispondenza di cui trattasi, e tale corrispondenza viaggia solo perchè la tassa è assolta dall'apposizione di quell'etichetta. Di conseguenza, l'etichetta assolve, al 100%, la stessa funzione di un valore dentellato. Qualcuno si rivolterà nella tomba, eppure è la pura e semplice verità.

I numeretti indicano il numero di contratto in essere tra la ditta che usufruisce del servizio e Poste Italiane, detto anche "codice di autorizzazione".

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Pietro Mariani [ 25/07/2009 12:55 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Ho messo via un pò di Posta target negli anni passati,poi ho perso l'interesse per gli ovvi motivi...
Penso che qualche pezzo (magari i più significativi ), sia giusto mettere da parte .

:ciao: Pietro

Autore:  Jan80 [ 26/07/2009 10:20 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Grazie per la dritta!!!!
Un'altra cosa; dato che la stampa dell'immagine è comunque privata (ovvero stampata assieme a tutto il resto: indirizzo, pubblicità, .....) non esistono delle dimensioni o colori standard da rispettare? Da quello che posso vedere direi di no, però..... forse giusto il rapporto tra i lati è sempre uguale, adesso proverò a verificare.

Grazie a tutti!

Autore:  Marco Occhipinti [ 26/07/2009 10:59 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Devi vedere sulle Schede Tecniche.
In quella del servizio Basic:
http://www.poste.it/postali/postatarget ... _Basic.pdf
a pag.9 e seguente sono indicate le tre dimensioni possibili, le dimensioni dei caratteri, i colori da non utilizzare, il posizionamento, etc...

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Marco Occhipinti [ 27/07/2009 9:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Intanto... come segnala l'Associazione dei Collezionisti Italiani di Francobolli Ordinari, le etichette PostaTarget iniziano a circolare anche colorate, sì da sembrare quasi dei veri e propri francobolli:
Immagine
Immagine

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Jan80 [ 28/07/2009 10:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Hai ragione, grazie per l'aiuto!!! Certo che di formati e servizi ce ne sono davvero tanti!!!!!!!!!!!
Ma dove hai trovato quelle illustrate?????? Ne voglio una anch'io!!! :cry:

:ciao:

Autore:  Marco Occhipinti [ 01/08/2009 0:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Ciao,

veramente, non le ho trovate: ho solo inserito le immagini presenti sull'articolo del CIFO che trovi linkato nel mio messaggio precedente.
Personalmente, ancora non ne ho vista una di queste colorate..

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Jan80 [ 02/08/2009 6:46 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Guardando bene nel sito delle poste ho riscontrato che ben 2 servizi offrono la possibilità di personalizzare il logo: posta target creative e posta target gold..... a questo punto non resta che infilarsi nella lista dei contatti delle aziende che lo usano e il gioco è fatto!!!!!! :)) :)) :))

Comunque non credo che sia possibile utilizzare questi oggetti per un'esposizione dato che sebbene il servizio postatarget siaufficiale, le immagini dentro il logo restano di origine privata..... correggetemi se sbaglio!

:ciao:

Autore:  Sergio Cabras [ 16/12/2009 22:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Jan80 ha scritto:
Comunque non credo che sia possibile utilizzare questi oggetti per un'esposizione dato che sebbene il servizio postatarget sia ufficiale, le immagini dentro il logo restano di origine privata..... correggetemi se sbaglio!
:ciao:

Riprendendo questo tema, vi faccio vedere una "postatarget" pubblicitaria che mi è arrivata a casa.
Se da oggi in poi fossero tutti così potremo paragonarli ai veri francobolli, l'unica cosa che manca è la Filigrana stelle, ruota ecc. ecc.
A questo punto mi chiedo, (questo francob..... o come cavolo chiamarlo) si può inserire in una tematica?
Allegato:
postatarget 001.jpg
postatarget 001.jpg [ 9.54 KiB | Osservato 8480 volte ]

Grazie a chi mi darà risposta.
:ciao: Sergio

Autore:  Marco Occhipinti [ 16/12/2009 23:56 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Secondo me, occorre fare due considerazioni.

La prima. L'applicazione/stampa dell'etichetta PostaTarget, al di là che sia Creative o meno, consente il trasporto di quella corrispondenza. Significa che quella corrispondenza viaggia per posta perchè vi è quell'etichetta: è quell'etichetta che assolve la tassa. L'etichetta in sè, quindi, approvata da Poste Italiane, è un elemento postale a tutti gli effetti.

Seconda considerazione. La ditta che ha stipulato un apposito contratto con Poste Italiane per PostaTarget Creative può utilizzare sulla propria corrispondenza il logo di questo servizio, con possibilità di personalizzarlo. Alla scheda tecnica, punto 5.1.2:
http://www.poste.it/postali/postatarget ... eative.pdf
è possibile verificare come tale logo possa essere personalizzato dalla ditta. L'ente postale, tuttavia, non entra nel processo di personalizzazione: l'ente postale sta solo dicendo che per far viaggiare la corrispondenza occorre che sia applicata/stampata quell'etichetta, di quelle dimensioni, formato, colori; che su quell'etichetta siano riportati gli estremi del contratto; e che la personalizzazione non violi il codice etico dell'ente postale. Quindi, di fatto, non vi è alcun controllo a monte da parte dell'ente postale.

Queste due considerazioni mi portano a ritenere questi oggetti simili/analoghi ad una cartolina postale su cui viene stampato qualcosa. Questo "qualcosa", stampato a valle, non entra nel processo postale: semplicemente è (più o meno) consentito, viene lasciato "passare", ma non è approvato.
Ergo, personalmente non inserirei questo oggetto in una collezione da esposizione. O meglio: lo inserirei se dovessi parlare del servizio PostaTarget Creative, in quanto servizio postale, ed il riferimento mi viene dato dall'etichetta "ufficiale", al di là della personalizzazione; non lo inserirei se dovessi illustrare (secondo l'esempio di Sergio) un passaggio tematico sul liquore.

Tanto per fare un'altra analogia... gli interi postali a stampa privata "private-to-order" sono oggetti che venivano predisposti dall'ente postale, poi personalizzati dai privati, e quindi approvati dall'ente postale. Il controllo e la decisione finale spettava all'ente postale. Quindi, questi oggetti, nel loro complesso, sono ritenuti oggetti postali. Con queste etichette manca l'ultimo passaggio: il controllo e l'approvazione dell'ente postale. L'ente postale, da quel che si deduce dalla scheda tecnica, potrà concludere il contratto solo se si accorge che la personalizzazione dell'etichetta con il logo o altro della ditta violi il codice etico dell'ente postale. Ma questo non implica un'approvazione dell'elemento personalizzato.

Che ne pensate?

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Sergio Cabras [ 17/12/2009 1:08 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Ok Marco. Se ho ben capito il discorso sarebbe questa la sintesi:

- Premesso che per i francobolli la decisione spetta alle Poste Italiane, che ne approva il disegno, ne approva l'emissione , il valore e li mette in commercio.

- Nei postatarget, le poste Italiane ne decidono il contorno e lo approvano, però, per il suo interno ne da facoltà a chi ha ottenuto la licenza di immetterci un proprio logo, sul quale non vuole entrare nei meriti e per tanto non essendo stato preso in considerazione dalle poste non ne autorizza (ma nemmeno ne smentisce) la sua pubblicazione.
Ergo che rientra (come dici tu) in un fatto prettamente privato e pertanto NON riconducibile ad un pezzo da esposizione per nessuna ragione; o fino a che non vengano cambiati i REGOLAMENTI INTERNAZIONALI da ESPOSIZIONE.

Allora mi domando che li accantono a fare se non hanno (almeno per ora) un valenza tematica o forse, se mai l'avranno, se non che per lo studio della storia postale?

E' così il ragionamento, ho sto sbagliando qualcosa.
Grazie.
:ciao: Sergio

Autore:  Marco Occhipinti [ 17/12/2009 1:54 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Caro Sergio,

si, la tua sintesi è corretta; o meglio, è la sintesi di ciò che volevo dire. Sottolineo, infatti, che si tratta di un mio parere, non è un regola.

Secondo me, un pezzo come quello che hai mostrato può essere benissimo inserito in una collezione a concorso di storia postale sui servizi moderni di inoltro della corrispondenza. E' ineluttabile il fatto che un ente postale, Poste Italiane, concede tale servizio, e pertanto non inserire un pezzo viaggiato con PostaTarget Creative in una collezione sui servizi postali moderni è una carenza: se la trattazione vuole essere completa, va inserito anche un pezzo del genere.

Discorso diverso è utilizzare il disegno/logo/immagine che il privato ha inserito dentro l'etichetta PostaTarget per illustrare un passaggio tematico. Torno a dire che, da quanto leggo sul pdf che ho linkato nel precedente messaggio, non mi pare che ci sia alcun controllo o approvazione da parte dell'ente postale su quel disegno/logo/immagine. Di conseguenza, dentro quell'etichetta, in teoria, io ditta potrei metterci di tutto (sempre che non violi il codice etico, ovviamente). E quindi, non rientrando nel processo di creazione di "oggetto postale" da parte dell'ente postale, ritengo quel disegno/logo/immagine totalmente privato.

Perchè accantonare materiale del genere? Beh, come ho scritto qualche messaggio più su, e come ribadisco adesso, secondo me si tratta di oggetti postali: la corrispondenza viaggia avendo già pagato la tassa tramite quelle etichette. Che si tratti di oggetti postali non credo di avere dubbi. Il particolare del disegno/logo/immagine stampato dai privati e non controllato/approvato dall'ente postale rende non utilizzabile, secondo me, quel pezzo per illustrare un passaggio tematico, ma solo di questo si tratta: per il resto, ritengo più che legittimi quei pezzi.
Il fatto, quindi, che non siano utilizzabili per illustrare un passaggio tematico non implica che io, in quanto filatelista, ignori tali pezzi. Prima di essere un tematico, sono un filatelista, ed in quanto tale sono interessato a tutto ciò che riguarda i processi postali. Le nostre tematiche saranno belle e valide se avremo compreso a fondo gli oggetti postali che le illustrano: viceversa, se ignoriamo tali fatti, nulla ci distinguerebbe dal collezionare figurine.

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Giorgio Sini [ 17/12/2009 9:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Provocatorio dilemma:
Quando si richiede alle Poste l'uso di una affrancatrice meccanica essa la si può
"costruire" con iscrizioni ed illustrare con "vignette" del tutto private: stemmi,
santi, auto, biciclette, scene storiche, sportive, ecc.
Si che esse devono essere prima inviate per l'approvazione, ma il tutto è "rigoro-
samente" privato.
Quali diversità ci sono tra le cosidette "rosse" ed i "postal target" che tutt'e due
fanno viaggiare la corrispondenza ed assolvono al 100% la funzione di "porto pa-
gato"?.
Giorgio

Autore:  Jan80 [ 17/12/2009 9:22 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Sono completamente d'accordo con Marco..... io personalmente li ho accomunati come concetto ai francobolli personalizzati che molti paesi ormai consentono di fare: le poste consentono questo servizio normando e legittimando "il contorno", poi però, l'immagine all'interno del francobollo è di origine privata e quindi da escludere per un passaggio tematico che riguardi l'immagine (ma interessante per spiegare questo tipo moderno di affrancatura).

Poi su quale scegliere tra le tante PostaTraget Creative o Gold che ci sono arrivate a casa (a me, per ora, neanche una!) è un altro discorso.... suppongo dipenda dal gusto personale dato che anche l'occhio vuole la sua parte!!!

Approfitto della riapertura del tread per proporre uno speciale del CIFT sulla postatarget da creare in pdf, io purtroppo conosco solo le specifiche degli ultimi anni e non quelle precedenti e quali servizi esistessero... mi rivolgo soprattutto a Marco Occhipinti che da sempre (o almeno credo!) si è dedicato allo studio di questo servizio e, più in generale, della storia postale moderna..... poi non sarebbe male tradurlo anche in inglese per far meglio conoscere questo servizio nel mondo e perché no, anche il CIFT!

:ciao:

Autore:  Marco Occhipinti [ 17/12/2009 10:32 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Giorgio Sini ha scritto:
...esse devono essere prima inviate per l'approvazione...

Caro Giorgio, la differenza tra un PostaTarget ed una "rossa", secondo me, sta tutta lì, nella frase che ho estrapolato dal tuo messaggio.
La ditta che vorrebbe utilizzare un'affrancatrice meccanica per spedire la propria corrispondenza non può farlo se prima l'ente postale non approva la "rossa".
La ditta che vorrebbe utilizzare una qualsiasi personalizzazione del PostaTarget Creative può farlo anche senza controllo/approvazione dell'ente postale.

Jan, in realtà io non studio questo settore, nè l'ho studiato in passato. Cerco solo di approfondire un argomento prima di intervenire in un thread del Forum, tutto qui. Di conseguenza, assodato comunque che non sarebbe male avere tutti le idee più chiare (e da qui la tua esigenza, che è anche la mia), solo la persona meno deputata a scrivere qualcosa su questo argomento.

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Giorgio Sini [ 17/12/2009 11:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Caro Marco,
anch'io sono d'accordo su quanto hai affermato.
Ho solo voluto portare in evidenza quanto è in discussione.
Giorgio

Autore:  Jan80 [ 17/12/2009 18:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Marco Occhipinti ha scritto:
Jan, in realtà io non studio questo settore, nè l'ho studiato in passato. Cerco solo di approfondire un argomento prima di intervenire in un thread del Forum, tutto qui. Di conseguenza, assodato comunque che non sarebbe male avere tutti le idee più chiare (e da qui la tua esigenza, che è anche la mia), solo la persona meno deputata a scrivere qualcosa su questo argomento.


Ahimé!!!! Allora non sò proprio a che santo votarmi..... servirebbe una persona che abbia seguito l'evolversi di questo servizio, o che sappia almeno le metodologie d'invio prima di questo (sicuramente non ne esistevano così tante!)

:ciao:

Autore:  Sergio Cabras [ 03/05/2010 21:08 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Riprendo questo argomento, dicendo.......... che ne fanno di tutti i colori.
Allegato:
posta target 001.jpg
posta target 001.jpg [ 88.13 KiB | Osservato 8227 volte ]

:ciao: Sergio

Autore:  Sergio Cabras [ 03/05/2010 21:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Sergio Cabras ha scritto:
Riprendo questo argomento, dicendo.......... che ne fanno di tutti i colori.

Allegato:
posta target.jpg
posta target.jpg [ 44.17 KiB | Osservato 8213 volte ]

:ciao: Sergio

Autore:  Jan80 [ 04/05/2010 7:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

WOW, davvero un arcobaleno!!!! :clap: :clap: :clap:

Autore:  attila [ 07/05/2010 18:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

in negativo
Allegato:
IMG.jpg
IMG.jpg [ 53.26 KiB | Osservato 8119 volte ]

Autore:  Marco Occhipinti [ 16/05/2010 19:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

A proposito di PostaTarget et similia, Peppe Galasso mi ha fatto sapere di avere accettato (sigh!!) la pubblicazione di un mio articoletto sul Numero Unico di Vastophil 2010 proprio su questi argomenti.
L'articoletto non l'avrei potuto scrivere se non con il contributo pervenuto in questo forum da parte di tutti, e pertanto vi ringrazio pubblicamente.

:ciao: :ciao: :ciao:

Autore:  Giuseppe Galasso [ 17/05/2010 8:18 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Naturalmente è inutile che io ripeta qui le cose scritte sul topic VASTOPHIL 2010 a proposito dei POSTATARGET...
e vi rimando a quelle notizie..
Ciao
Peppe

Autore:  Roberto Petrone [ 18/05/2010 13:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Ecco un paio di contributi. Marco, spero che non sia troppo tardi per l'articolo:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

ovviamente sono a tua disposizione
:ciao: :ciao:

Roberto

Autore:  Luciano Calenda [ 18/05/2010 17:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Va bene l'amicizia ma in questo periodo si dovrebbe dare la precedenza a Dante, non ai 'cosi neri', anche se stanno diventando colorati, o no?
Quanto sta accadendo in questo settore fa impallidire la preoccupazioni (!!??) di qualche anno fa sulla 'liberalizzazione' dei servizi postali e successiva temuta invasione di francobolli stampati dai privati. Ma, riflettendo, molto meglio quelli (che comunque hanno un'autorizzazione preventiva dai Governi nazionali) piuttosto che queste buste stampate privatamente che sono assolutamente fuori controllo...
Mi sta frullando un'idea....
Buon divertimento comunque
Luciano

Autore:  Giuseppe Galasso [ 18/05/2010 20:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Presidente, ma è un richiamo ufficiale...!?
Naturalmente il programma prevede prima l'inconro dei dantisti, poi a seguire ho pensato che sarebbe simpatico se se ne ha voglia di parlare anche di questo..
Comunque vediamo come si mettono le cose e poi si decide.
Ciao
Peppe

Autore:  Luciano Calenda [ 18/05/2010 21:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

La 'nota' era per Roberto, non per te...
Luciano

Autore:  Jan80 [ 19/05/2010 20:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Bravo Marco..... è così che si fa, pubblica pubblica!!!!
:ciao:

Autore:  Marco Occhipinti [ 19/05/2010 22:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Si fa presto a dire Posta target!

Roberto, grazie, ma credo che l'articoletto sia già in impaginazione, per cui non posso modificarlo.

:ciao: :ciao: :ciao: a tutti

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/