Sito web - News - Annuario - Web Links - Le Collezioni - Notiziario Tematico - Articoli e Pubblicazioni - Contatti
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.
Oggi è 16/12/2019 8:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 135 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 27/11/2011 23:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/12/2007 15:23
Messaggi: 2760
Località: Roma
Cari amici Ciftini e non,

durante la mia prima esperienza come ‘allievo giurato’ (non è mai troppo tardi…) ho pensato che tra i tanti suggerimenti che si possono dare ai collezionisti espositori (sia esperti che meno esperti) ve ne è uno che si può concretizzare in modo assolutamente semplice e che è estremamente utile.
Ho notato (insieme agli altri giurati senior) quanto sia eterogenea e diversificata la descrizione dei pezzi francesi, e di area francofona, che vanno sotto i nomi di: prove di colore, prove di stampa, saggi di colore, prove progressive, prove firmate dall’incisore, dal bozzettista, prove collettive, tirature omaggio per le autorità, etc. etc.
In effetti la terminologia utilizzata è la più disparata e, per giunta, quasi mai corrispondente alla realtà (…del pezzo mostrato).


Allora, ecco la soluzione. Il massimo esperto di questo settore è l’amico Giorgio Leccese di Taranto che, credo e non penso di sbagliarmi, è il +++ forte collezionista al mondo di tale tipologia di materiale. Ho chiesto a Giorgio il favore di farci da consulente ed egli ha acconsentito con entusiasmo di dividere la sua scienza filatelica con tutti noi.

Perciò i Ciftini e tutti i frequentatori del forum che normalmente espongono a concorso ed hanno alcuni di questi pezzi (o anche per mera cultura personale) possono rivolgersi a Giorgio chiedendogli di convalidare o correggere il nome dato al proprio pezzo; il tutto può avvenire attraverso questo stesso forum (mi raccomando, scansioni a 100 dpi) dal momento che Giorgio ne è già un frequentatore e Marco aprirà un topic specifico in questa sezione 'Regolamenti Espositivi'.

Questo stesso avviso sarà pubblicato anche sul prossimo numero del Notiziario Tematico in modo da dare la stessa possibilità anche ai soci/lettori ‘non navigatori’ attraverso corrispondenza cartacea. In questi casi sarà chiesto al richiedente, ed a Giorgio che risponde, di mandare una copia a Marco che le posterà nel topic arricchendo ulteriormente la casistica.
Spero che l’iniziativa risulti gradita a tutti ed a Giorgio va, fin da ora, il più vivo ringraziamento mio e del CIFT tutto per la sua disponibilità.

Allora, chi sarà il primo...?
Luciano


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 27/11/2011 23:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 12/05/2008 14:36
Messaggi: 443
Località: Genova
Caro Luciano, ti ringrazio per la bella possibilita’ che offri a tutti noi tematici e ne approfitto subito.

Ho avuto modo di parlare con Giorgio in quel di Romafil, consigliandomi di variare dalla collezione esposta alcune denominazioni di prove francofone che, oggettivamente, sono di difficile interpretazione.

Qui in allegato 2 prove dell’anfiteatro romano di El Jem, in Tunisia, di diverso colore, entrambe in calcografia.

Una, in color rosso, senza l’indicazione del valore, ma soprattutto dalla forma che non ho mai riscontrato prima….
L’altra, color grigio, anch'essa senza valore, con l’indicazione “2° etat”.


Allegati:
prove francofone.JPG
prove francofone.JPG [ 38 KiB | Osservato 11200 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 28/11/2011 10:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/12/2007 15:23
Messaggi: 2760
Località: Roma
Ciao, Mauro, grazie per aver cominciato.
Appena Giorgio leggerà il tuo messaggio sicuramente risponderà su questo topic.
Aspettiamo...
Luciano


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 28/11/2011 19:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/07/2011 15:15
Messaggi: 165
Località: Palermo
A turno, a turno


Allegati:
Piovra1.jpg
Piovra1.jpg [ 49.72 KiB | Osservato 11174 volte ]
Piovra.jpg
Piovra.jpg [ 152.48 KiB | Osservato 11174 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 28/11/2011 23:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Maurizio Amato ha scritto:
Caro Luciano, ti ringrazio per la bella possibilita’ che offri a tutti noi tematici e ne approfitto subito.

Ho avuto modo di parlare con Giorgio in quel di Romafil, consigliandomi di variare dalla collezione esposta alcune denominazioni di prove francofone che, oggettivamente, sono di difficile interpretazione.

Qui in allegato 2 prove dell’anfiteatro romano di El Jem, in Tunisia, di diverso colore, entrambe in calcografia.

Una, in color rosso, senza l’indicazione del valore, ma soprattutto dalla forma che non ho mai riscontrato prima….
L’altra, color grigio, anch'essa senza valore, con l’indicazione “2° etat”.


Caro Maurizio,

si tratta, in entrambi i casi, di Prove di Stato (o di Progresso), cioè Prove d'Artista in cui l'incisione del punzone primitivo non è stata ancora completata.
Infatti, in entrambe manca il facciale; sono Prove "2° stadio" (2eme etat), perchè in quelle "1° stadio" probabilmente mancano anche le minuscole iscrizioni al di sotto della vignetta, sui due lati.

Puoi vedere già le tue due prove sul mio DATABASE, insieme ad altre di colori differenti:

http://www.dieproofs.it/archivio/galler ... emId=92402

Se hai altre domande sono qui. :D

A presto ! :ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 28/11/2011 23:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Giulio Gallo Gallo ha scritto:
A turno, a turno


Caro Giulio,

le prove in basso (marrone) e al centro (nera), sono certamente le cosiddette "prove d'abbonamento", cioè prove che vengono realizzate appositamente per i collezionisti abbonati al servizio offerto dalle Poste francesi, che le invia di volta in volta.
Pertanto, non sono vere e proprie Prove, cioè materiale filatelico propriamente detto e propedeutico alla realizzazione del francobollo (analogamente alle Prove di Lusso).

A regola, non potrebbero essere esposte in collezioni a Concorso: alcuni giurati (piuttosto fiscali) possono addirittura penalizzare la collezione che ne fa uso, soprattutto se si inseriscono più unità di queste "prove".
Cionondimeno, pur avendo uno scarso valore commerciale (sono realizzate in molte centinaia di esemplari) e nullo valore filatelico, nessuno vieta di collezionarle per "intimo gaudio", ma i regolamenti espositivi, soprattutto se applicati alla lettera, sono un'altra cosa... :evil:

Per quanto riguarda invece l'immagine in alto, potrebbe trattarsi di "non dentellati ufficiali" (se sono stampati su carta sottile e gommata), cioè fogli di normali francobolli non perforati e distribuiti a funzionari del Ministero delle Poste, a politici, ecc. (non hanno neanche questi un vero e proprio uso postale); un foglio di questi N.D. viene conservato al Museo Postale di Parigi.

A presto ! :ciao:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 29/11/2011 7:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/07/2011 15:15
Messaggi: 165
Località: Palermo
...obrigado :rosa:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 29/11/2011 22:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/01/2009 19:01
Messaggi: 240
Ringrazio Luciano per la possibilità che ha dato a noi tutti per poterci mettere in contatto con Giorgio Leccese.
Vorrei sottoporre all'attenzione di Giorgio i seguenti pezzi:
Allegato:
costa rica.jpg
costa rica.jpg [ 34.86 KiB | Osservato 11110 volte ]

Allegato:
costa rica prova pubblicitaria.jpg
costa rica prova pubblicitaria.jpg [ 22.35 KiB | Osservato 11110 volte ]

Allegato:
Belgio.jpg
Belgio.jpg [ 26.73 KiB | Osservato 11110 volte ]

Secondo me la 1ª foto dovrebbe essere una prova di stampa, la 2ª un prova pubblicitaria della Waterlow & Sons Ltd e la 3ª una prova di stampa o di artista con timbro a secco.
Vorrei sapere gentilmente l'esatta denominazione da inserire ad ogni pezzo.
:ciao: :ciao: :ciao:
Giuseppe

Colleziono
Tematica: Cioccolato
Storia Postale: Annulli Alberghieri


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 29/11/2011 23:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
alguer ha scritto:
Ringrazio Luciano per la possibilità che ha dato a noi tutti per poterci mettere in contatto con Giorgio Leccese.
Vorrei sottoporre all'attenzione di Giorgio i seguenti pezzi:
Secondo me la 1ª foto dovrebbe essere una prova di stampa, la 2ª un prova pubblicitaria della Waterlow & Sons Ltd e la 3ª una prova di stampa o di artista con timbro a secco.
Vorrei sapere gentilmente l'esatta denominazione da inserire ad ogni pezzo.
:ciao: :ciao: :ciao:
Giuseppe


Caro Giuseppe,

vorrei tanto esserti utile, ma Costa Rica e Belgio non rientrano nell'Area francese.
Purtroppo (o per fortuna), tra i vari Paesi esistono notevolissime differenze non solo nella denominazione ma anche nel "ruolo" svolto da ciascuna tipologia di Prova o Saggio; pertanto, ciò che vale per Francia o Monaco o Nuova Caledonia, piuttosto che per Niger o Senegal, non vale affatto per Costa Rica o Italia o Regno Unito, ecc.

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 30/11/2011 22:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/01/2009 19:01
Messaggi: 240
Caro Giorgio,
ti ringrazio comunque per la tua gentilezza e disponibilità.
Rimane il fatto, che se qualcuno vuole darmi delucidazioni sulle "Prove" che ho mostrato, ne sono grato.
:ciao: :ciao: :ciao:
Giuseppe



Colleziono
Tematica: Cioccolato
Storia postale: Annulli Alberghieri


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 30/11/2011 22:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2008 0:19
Messaggi: 2028
Località: Alghero-Sassari
:ciao: Giorgio,

questi due pezzi ritengo che rientrino nell'area francofona che studi; in caso affermativo gradirei avere la descrizione filatelica esatta
Allegato:
SAGGIO001.jpg
SAGGIO001.jpg [ 30.01 KiB | Osservato 11072 volte ]

Allegato:
SAGGIO002.jpg
SAGGIO002.jpg [ 35.98 KiB | Osservato 11072 volte ]

La prova di Monaco ha un sigillo leggermente in rilievo in basso a sinistra che non si legge nella scansione ed è difficile da leggere anche con la lente; sembra che al centro raffiguri una macchina da stampa e si legge "imprimerie des timbres poste"

Ti ringrazio anticipatamente

:ciao: :ciao:

_________________
Collezioni: L'antica terra della libertà - Campioni europei e sudamericani : gioco, storie e curiosità - La civiltà nuragica -Annulli figurati della Sardegna- L'ave Maria cantata in lingua sarda


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 30/11/2011 23:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Salvatore ha scritto:
:ciao: Giorgio,

questi due pezzi ritengo che rientrino nell'area francofona che studi; in caso affermativo gradirei avere la descrizione filatelica esatta
La prova di Monaco ha un sigillo leggermente in rilievo in basso a sinistra che non si legge nella scansione ed è difficile da leggere anche con la lente; sembra che al centro raffiguri una macchina da stampa e si legge "imprimerie des timbres poste"

Ti ringrazio anticipatamente

:ciao: :ciao:


Caro Salvatore,

la Prova di Dahomey è una normale (e comune) Prova di Lusso, cioè in realtà non una vera e propria Prova (in senso strettamente filatelico).
Infatti, le PROVE propriamente dette devono servire per la realizzazione del francobollo, per la verifica dell'incisione del punzone, per la scelta del o dei colori, ecc.
In questo caso, invece, i colori sono già stati scelti in via definitiva (le Prove di Lusso sono SEMPRE nei colori del francobollo emesso: l'unica eccezione sono alcune Prove di Lusso NERE del Principato di Monaco, che esistono sia nel colore del francobollo che in nero).
Le Prove di Lusso vengono stampate in alcune centinaia di unità e sono destinate teoricamente come "souvenir" ai dirigenti del Ministero delle Poste, alti funzionari, politici, ecc., ma in realtà il loro largo numero indica che il loro vero scopo è quello di soddisfare le richieste dei collezionisti....

La Prova di Monaco, invece, è una Prova d'Artista realizzata nel 1986 dall'incisore Georges Bétemps, che è anche l'autore del bozzetto (maquette).
Il timbro a secco in basso a sinistra è il "sigillo" di autenticità del Poligrafico francese (Imprimerie, che stampa anche per i Paesi francofoni, oltre che per la Francia) per le sole Prove D'Artista stampate a partire dal 1° gennaio 1964.
Negli anni tra il 1959 e 1963, esiste un differente timbro a secco, con le sole iscrizioni ma senza la macchina per la stampa in rilievo.

Le Prove d'Artista stampate prima del 1959, invece, mancano del tutto di questi timbri a secco ("embossed control seal" degli anglosassoni, "cachet a sec de control" dei francesi).

Spero di essere stato esaustivo.

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 30/11/2011 23:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2008 0:19
Messaggi: 2028
Località: Alghero-Sassari
Grazie Giorgio,
ora so qualche notizia in più per presentare i pezzi nella prossima esposizione

:ciao: :ciao:

_________________
Collezioni: L'antica terra della libertà - Campioni europei e sudamericani : gioco, storie e curiosità - La civiltà nuragica -Annulli figurati della Sardegna- L'ave Maria cantata in lingua sarda


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/12/2011 7:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 17/12/2007 22:16
Messaggi: 1539
alguer ha scritto:
Caro Giorgio,
ti ringrazio comunque per la tua gentilezza e disponibilità.
Rimane il fatto, che se qualcuno vuole darmi delucidazioni sulle "Prove" che ho mostrato, ne sono grato.
:ciao: :ciao: :ciao:
Giuseppe



Colleziono
Tematica: Cioccolato
Storia postale: Annulli Alberghieri


La seconda è certamente una prova pubblicitaria della Waterlow & Sons. Usata dallo stampatore per fare conoscere la qualità del proprio lavoro a possibili nuovi clienti. La prima non so, potrebbe essere anch'essa la stessa cosa (dato il foro di demonetizzazione) o una prova di stampa. I colori sono quelli del francobollo finale
Per il Belgio ... devo studiare

_________________
__________________________________
Colleziono

Tematiche: Ferrovie (specialmente Africa e in generale <1960), Trasporti urbani, Funivie
Storia postale: Posta ferroviaria e tramviaria, Perfin, Marcofilia del regno d'Italia


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/12/2011 20:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/01/2009 19:01
Messaggi: 240
Grazie Paolo,
aspetto la risposta degli oggetti riguardanti il Belgio.
Se riesco a trovare qualcosa a riguardo sarà mia cura comunicarlo.
:ciao: :ciao: :ciao:
Giuseppe




Colleziono
Tematica: Cioccolato
Storia Postale: Annulli Alberghieri


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 02/12/2011 0:52 
Non connesso

Iscritto il: 07/06/2008 23:23
Messaggi: 637
PROVE BELGIO

Le riproduzioni non sono ben chiare (forse sono di una serie di 3 francobolli
emessi nel 1999/Scott 1744-46), comunque potrebbero essere delle prove ministeriali, con impronta del francobollo in nero. Dette prove sono impresse su carta patinata con
sigillo ministeriale a secco, e misurano 14x14 cm. Quelle moderne hanno un valore che
va dai 10 ai 40 USD, ma quelle prima degli anni cinquanta valgono molto, ma molto di piu.
Dette prove sono state impresse normalmente per quasi tutte le emissioni sin dal 1929.
In origine furono distribuite fra le alte cariche del governo, ma oggi ne stampano a
migliaia per soddisfare le richieste filateliche. Spero queste informazioni possono servirti.

:ciao:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 02/12/2011 16:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11/01/2009 19:01
Messaggi: 240
:ciao: :ciao: :ciao: Vincent
le informazioni che mi hai dato sono molto utili per la mia ricerca.
L'emissione è del 1999, però per essere più precisi ti invio a controllare su Delcampe il numero dell'oggetto 152023332 in questo modo si vede meglio anche il sigillo.
Volevo anche dirti, che se ti capita di trovare qualche pezzo riguardante la mia tematica, puoi segnalarmelo.
Grazie
Giuseppe



Colleziono
Tematica: Cioccolato
Soria Postale: Annulli Alberghieri


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 03/12/2011 1:29 
Non connesso

Iscritto il: 07/06/2008 23:23
Messaggi: 637
Forse qualcuno dei seguenti oggetti in EBAY potrebbe interessarti:

ebay 320804106886/ Belgio publibel-intero
" 390369467713/ USA-annullo
" 260905724692/Tonga- Prova chromalin per un fracobollo del 1990 (Scott 761)
Tutti i dettagli per questi tipi di prove sono spiegati in inglese.
ebay 140652625875/ Giappone 1972. Intero con propaganda "Ghana chocolate"

Auguri e buona fortuna

:ciao:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 03/12/2011 10:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2007 17:41
Messaggi: 793
Località: Livorno
Ciao Giorgio,

quelle che ti sottopongo sono prove o saggi di colore?

Allegato:
Guienne.jpg
Guienne.jpg [ 18.78 KiB | Osservato 10998 volte ]

Allegato:
Papin.jpg
Papin.jpg [ 14.65 KiB | Osservato 10998 volte ]


:ciao: :ciao: Carlo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/12/2011 10:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Carlo Doria ha scritto:
Ciao Giorgio,

quelle che ti sottopongo sono prove o saggi di colore?

:ciao: :ciao: Carlo


Caro Carlo,

scusa per il ritardo nella risposta, ma sono appena rientrato da Montecarlo per Monacophil 2011.

Si tratta di Saggi di Colore, cioè Color Essays, o Trial Color Proofs, o semplicemente Essays (in francese Essais).
Sono stampati sulla normale carta gommata su cui sono stampati anche i non dentellati ufficiali e i francobolli definitivi; hanno preso il posto delle Prove di Colore e dagli anni '80 sono scomparsi dalla scena, ad eccezione del Principato di Monaco che continua a farseli stampare dall'Imprimerie francese.

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/12/2011 11:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2007 17:41
Messaggi: 793
Località: Livorno
Grazie Giorgio.

Sempre molto gentile e disponibile. Questa è vera collaborazione.

:clap: :clap: :ciao: :ciao: Carlo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/12/2011 11:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Carlo Doria ha scritto:
Grazie Giorgio.

Sempre molto gentile e disponibile. Questa è vera collaborazione.

:clap: :clap: :ciao: :ciao: Carlo


Caro Carlo,

per me è un PIACERE collaborare con il CIFT ! :D

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 05/12/2011 23:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 17/12/2007 21:22
Messaggi: 2853
Località: Roma
Giorgio LECCESE ha scritto:
...Si tratta di Saggi di Colore...
Caro Giorgio, scusami, una precisazione.
I "Saggi di Colore" sono stampati a fogli, e poi (per esigenze per lo più commerciali) vengono tagliati a strisce con lo stesso francobollo in colori diversi e con combinazioni di colori diversi, e quindi immessi sul mercato. Di solito, ciò che vediamo in giro è la striscia di 5, in cui i primi 3 valori sono di 3 diversi colori unici mentre i rimanenti 2 valori sono due combinazioni diverse dei precedenti 3 colori.
Ora.. i pezzi mostrati da Carlo Doria sono "frammenti" di queste strisce di 5, o comunque vogliamo dirla una striscia non completa, o un "frammento" del foglio intero. Allora, la didascalia più corretta per Carlo quale sarebbe?
"Ritaglio di Saggio di Colore" o solo e semplicemente "Saggio di Colore"?
Perchè, a pensarci bene, anche la striscia classica di 5 valori è un "ritaglio", del foglio intero.
Corretto?
:ciao: :ciao: :ciao:

_________________
Tematica: Geology
Storia Postale: Funicolare vesuviana - Postumia
Open Class: La mafia
Responsabile Servizio Clienti Delcampe Italia


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 0:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Marco Occhipinti ha scritto:
Giorgio LECCESE ha scritto:
...Si tratta di Saggi di Colore...
Caro Giorgio, scusami, una precisazione.
I "Saggi di Colore" sono stampati a fogli, e poi (per esigenze per lo più commerciali) vengono tagliati a strisce con lo stesso francobollo in colori diversi e con combinazioni di colori diversi, e quindi immessi sul mercato. Di solito, ciò che vediamo in giro è la striscia di 5, in cui i primi 3 valori sono di 3 diversi colori unici mentre i rimanenti 2 valori sono due combinazioni diverse dei precedenti 3 colori.
Ora.. i pezzi mostrati da Carlo Doria sono "frammenti" di queste strisce di 5, o comunque vogliamo dirla una striscia non completa, o un "frammento" del foglio intero. Allora, la didascalia più corretta per Carlo quale sarebbe?
"Ritaglio di Saggio di Colore" o solo e semplicemente "Saggio di Colore"?
Perchè, a pensarci bene, anche la striscia classica di 5 valori è un "ritaglio", del foglio intero.
Corretto?
:ciao: :ciao: :ciao:


Ciao Marco,

la singola vignetta è un Saggio di Colore; nella descrizione si può mettere, per completezza didascalica, "coppia" di Saggi con o senza bordo di foglio, oppure "striscia di 5" con o senza il multicolore, con o senza le indicazioni dei codici del colore, o infine striscia di 10 o addirittura foglio da 25 (sono i fogli di più comune riscontro, ma ne esistono da 15 o da 50, ecc.), anche se in una tematica difficilmente potrebbe essere apprezzato un foglio intero, che sottrarrebbe moltissimo spazio ad altri elementi filatelici senza peraltro fornire ulteriori elementi di conoscenza circa il soggetto "tema" della collezione.

A mio modesto avviso, in una collezione tematica (ma questo probabilmente siete voi a insegnarlo a me) è più indicata la striscia da 5 o da 3 o la coppia.

Sei daccordo ?

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 6:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/12/2007 15:23
Messaggi: 2760
Località: Roma
Le tue origini tematiche (circa l'oppotunità di inserire una coppia o al massmo la striscia di 5) si vedono e come...
L'osservazione di Marco è giusta dal punto di vista di 'produzione' dei saggi di colore, per cui le tue indicazioni (coppia di saggi o striscia di saggi con o senza multicolore) mi sembrano veramente le più appropriate sulla natura degli oggetti dal punto di vista tecnico sollevato da Marco.
Visto che cominciamo tutti ad imparare le descrizioni esatte?
Grazie, Giorgio.
Luciano


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 7:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/12/2007 17:41
Messaggi: 793
Località: Livorno
A seguito di quanto detto nei precedenti interventi, da Marco in giù,
cosa devo fare? Togliere il singolo saggio di Papin dalla collezione oppure scrivere semplicemente "Saggio di colore"?
E per la coppia di navi? "coppia di saggi" o ci devo aggiungere qualcos'altro?

:ciao: :ciao: Carlo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 8:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Carlo Doria ha scritto:
A seguito di quanto detto nei precedenti interventi, da Marco in giù,
cosa devo fare? Togliere il singolo saggio di Papin dalla collezione oppure scrivere semplicemente "Saggio di colore"?
E per la coppia di navi? "coppia di saggi" o ci devo aggiungere qualcos'altro?

:ciao: :ciao: Carlo


Caro Carlo,

potresti limitarti a scrivere Saggio di Colore (o Saggi di Colore per la coppia) oppure se vuoi entrare più nel dettaglio e far vedere le tue conoscenze filateliche (compatibilmente con lo spazio a tua disposizione sul foglio - ma potresti in questo caso usare un carattere più piccolo per tali specificazioni tecniche), scrivere saggio di colore monocromatico in rosso scuro con bordo di foglio (proveniente da foglio di 50 unità) nel caso di Papin e saggi di colore (striscia di 2, di cui uno policromo con bordo di foglio, proveniente da foglio di 50 unità).

Sta a te decidere in base alle tue preferenze e allo spazio a tua disposizione sul foglio.

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 9:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 17/12/2007 21:22
Messaggi: 2853
Località: Roma
Caro Giorgio,

anzitutto, grazie mille per le note tecniche.

Relativamente a:
Giorgio LECCESE ha scritto:
...anche se in una tematica difficilmente potrebbe essere apprezzato un foglio intero, che sottrarrebbe moltissimo spazio ad altri elementi filatelici senza peraltro fornire ulteriori elementi di conoscenza circa il soggetto "tema" della collezione ... Sei daccordo ?
"Ni".
"Si" perchè è universalmente accettato il fatto che non si deve sprecare lo spazio sul foglio, che occorre dare spazio ad altri oggetti filatelici sullo stesso foglio, e così via.
"No" perchè non è mica facile reperire un foglio o porzione di esso. Tu stesso, tra le righe, ci fai capire che una porzione di foglio di 15 esemplari non è assolutamente facile da reperire.
Allora... quando andiamo ad inserire un oggetto "voluminoso"? Risposta secca: quando è raro. E per raro, al solito, non si intende solo "costoso", ma "di difficile reperibilità". Per esempio: perchè nelle nostre collezioni inseriamo una "prova d'artista"? Tematicamente, ci fornisce lo stesso identico messaggio del francobollo definitivo, no? Eppure occupa un sacco di spazio in più; ci sono prove d'artista che occupano anche mezzo foglio A4! E allora perchè la inseriamo? Non è uno spreco di spazio anche quello? La inseriamo perchè è un oggetto sicuramente più "raro" del francobollo definitivo e perchè in questo modo mostriamo uno step del processo di realizzazione del francobollo. Altri casi? Vogliamo parlare dei bustoni raccomandati/espressi/via aerea/via vattelapesca in cui sono presenti 25 esemplari dello stesso francobollo? Non guardiamo ammirati ad un pezzo simile? Perchè? Perchè è un pezzo clamoroso dal punto di vista storico-postale, perchè ci consente di parlare di tariffe particolari, di istradamenti, di ... Ma, se limitiamo l'attenzione al solo discorso tematico, sarebbe bastato anche il solo francobollo!
Quello che voglio dire è che ci sono alcuni casi in cui lo spreco di spazio non viene visto come "spreco", ma come "buon utilizzo", perchè mostro un pezzo "raro".
Se il ritaglio di foglio di 15 esemplari di Saggi di Colore rientra tra questi, allora non sarei così repentino nel cassarlo subito, anzi...

:ciao: :ciao: :ciao:

_________________
Tematica: Geology
Storia Postale: Funicolare vesuviana - Postumia
Open Class: La mafia
Responsabile Servizio Clienti Delcampe Italia


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 12:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2008 11:54
Messaggi: 73
Località: TARANTO (ITALY)
Marco Occhipinti ha scritto:
Caro Giorgio,

anzitutto, grazie mille per le note tecniche.

Relativamente a:
Giorgio LECCESE ha scritto:
...anche se in una tematica difficilmente potrebbe essere apprezzato un foglio intero, che sottrarrebbe moltissimo spazio ad altri elementi filatelici senza peraltro fornire ulteriori elementi di conoscenza circa il soggetto "tema" della collezione ... Sei daccordo ?
"Ni".
"Si" perchè è universalmente accettato il fatto che non si deve sprecare lo spazio sul foglio, che occorre dare spazio ad altri oggetti filatelici sullo stesso foglio, e così via.
"No" perchè non è mica facile reperire un foglio o porzione di esso. Tu stesso, tra le righe, ci fai capire che una porzione di foglio di 15 esemplari non è assolutamente facile da reperire.
Allora... quando andiamo ad inserire un oggetto "voluminoso"? Risposta secca: quando è raro. E per raro, al solito, non si intende solo "costoso", ma "di difficile reperibilità". Per esempio: perchè nelle nostre collezioni inseriamo una "prova d'artista"? Tematicamente, ci fornisce lo stesso identico messaggio del francobollo definitivo, no? Eppure occupa un sacco di spazio in più; ci sono prove d'artista che occupano anche mezzo foglio A4! E allora perchè la inseriamo? Non è uno spreco di spazio anche quello? La inseriamo perchè è un oggetto sicuramente più "raro" del francobollo definitivo e perchè in questo modo mostriamo uno step del processo di realizzazione del francobollo. Altri casi? Vogliamo parlare dei bustoni raccomandati/espressi/via aerea/via vattelapesca in cui sono presenti 25 esemplari dello stesso francobollo? Non guardiamo ammirati ad un pezzo simile? Perchè? Perchè è un pezzo clamoroso dal punto di vista storico-postale, perchè ci consente di parlare di tariffe particolari, di istradamenti, di ... Ma, se limitiamo l'attenzione al solo discorso tematico, sarebbe bastato anche il solo francobollo!
Quello che voglio dire è che ci sono alcuni casi in cui lo spreco di spazio non viene visto come "spreco", ma come "buon utilizzo", perchè mostro un pezzo "raro".
Se il ritaglio di foglio di 15 esemplari di Saggi di Colore rientra tra questi, allora non sarei così repentino nel cassarlo subito, anzi...

:ciao: :ciao: :ciao:


Caro Marco,

non ho nulla da eccepire sul tuo ragionamento, anzi....lo sottoscrivo. :beer:
Prima non sono riuscito a esprimere in modo chiaro il mio discorso sui fogli di Saggi di Colore (e mi scuso per l'equivoco generato): volevo semplicemente dire che, tra i vari formati di fogli (da 10, da 15, da 25, da 50, da 100 vignette, a seconda delle dimensioni della vignetta e a seconda che si tratti di un francobollo commemorativo oppure una serie ordinaria, in questo ultimo caso in genere osserviamo una vignetta molto piccola), meno spesso vengono stampati fogli da 15 perchè questi sono per lo più riservati ai "trittici", non certo perchè questi fogli siano più rari di altri.

A questo proposito, aggiungo soltanto, a completezza del mio ragionamento generale sui Saggi di Colore, che tra le varie tipologie di fogli non esiste alcuna differenza di rarità: il singolo foglio (da 10, da 15, da 25, ecc.) ha di per sè una sua valenza in quanto meno comune da reperire rispetto al singolo saggio o alla striscia di 5, avendo certamente un valore commerciale nettamente maggiore, sia perchè intero e non "tagliuzzato", sia perchè la semplice "sommatoria" delle singole vignette aumenta il valore (teorico !!!) di 10, 25 o più volte rispetto al singolo Saggio.

Cionondimeno, userei una certa cautela a inserire i fogli interi (se viene fatto lo farei non più di una o due volte al massimo, ma è ovviamente una mia personale opinione), perchè qualche giurato potrebbe non apprezzare, dando più rilievo allo "spazio eccessivo occupato" piuttosto che al valore intrinseco dell'oggetto.

:ciao: Giorgio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 06/12/2011 18:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/12/2007 15:23
Messaggi: 2760
Località: Roma
Le osservazioni di Marco sono logiche e valide in via di principio però, secondo il mio parere, devono essere adattate alle situazioni ed all'oggetto del quale si discute.
Partendo dal presupposto che un foglio intero di saggi di colore (o anche mezzo foglio) non è assolutamente facile da trovare, così come non lo è un plico assicurato viaggiato con 20 esemplari del francobollo che mi interessa, io come collezionista dovrò valutare il rapporto "sacrificio-spazio" - "beneficio-pezzo raro" e lo dovrò fare secondo altri criteri.
Personalmente, e fatte salve le debite eccezioni, terrò conto del paese e dell'epoca del pezzo in questione. Esempi:
Francia, blocco di saggi di colore di un francobollo del 1950, sicuramente SI
Gabon, blocco di saggi di colore di un francobollo del 1965, sicuramente NO (anche se più raro del singolo francobollo: a quel punto privilegio lo spazio)
Raccomandata viaggiata con una quartina del francobollo basket di Francia del 1956, sicuramente SI
Raccomandata viaggiata con una quartina del francobollo basket italiano del 1991 NO, salvo che non mi occorra per motivi di spazio (in questo caso al contrario, per riempire una pagina).
Ma questa è una posizione personale mia; tuttavia ricordo come ci siano state molte critiche per una collezione d'oro ad Essen perchè aveva diverse pagine piene di questi saggi di colore provenienti dall'archivio Fournier.
Alla fine, comunque, tutto dipende dal buon senso del collezionista.
Spero di leggere altri autorevoli pareri su questo problema "spazio-oggetti ingombranti" che è proprio tipico delle nostre collezioni tematiche.
Luciano


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 135 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010