Il Forum del CIFT - Centro Italiano di Filatelia Tematica
http://www.cift.it/forum/

Etichette SABENA.
http://www.cift.it/forum/viewtopic.php?f=13&t=2847
Pagina 1 di 1

Autore:  Rjkard [ 04/11/2015 18:33 ]
Oggetto del messaggio:  Etichette SABENA.

Ciao a tutti,
nellle mie pazze maniere di collezionare, vi sono anche quelle etichette applicate su qualsiasi Oggetto di corrispondenza (Buste, Cartoline e quant'altro) dalle compagnie aeree, nazionali e non, che certificano un effettivo inoltro di Posta aerea dell'oggetto in sè.
Ve ne sono di molte compagnie, ma nella fattispecie mostro quelle della SABENA Belga, in tre tipi differenti in un arco temporale abbastanza ristretto tra di loro.
Chiedo gentilmente se qualcuno è in possesso di tali etichette e potrebbe indicarmi l'eventuale data trascritta sull'annullo dell'oggetto spedito da tale compagnia, o addirittura se è a conoscenza di ulteriori differenti tipi, sempre dell'etichetta relativa.
Grazie per la collaborazione.
Rjkard.

Allegati:
img647.jpg
img647.jpg [ 265.2 KiB | Osservato 2993 volte ]

Autore:  michele [ 05/11/2015 16:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Sei sicuro che le etichette SABENA che mostri fossero indicatrici di trasporto per via aerea? A me sembrano piuttosto etichette pubblicitarie che la SABENA metteva su cartoline che distribuiva in omaggio ai passeggeri (erano ancora tempi in cui i passeggeri pagavano ben caro il volo, quindi venivano trattati coi guanti bianchi).
Michele

Autore:  Rjkard [ 05/11/2015 17:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Ciao e grazie per la domanda,


michele ha scritto:
Sei sicuro che le etichette SABENA che mostri fossero indicatrici di trasporto per via aerea? A me sembrano piuttosto etichette pubblicitarie che la SABENA metteva su cartoline che distribuiva in omaggio ai passeggeri (erano ancora tempi in cui i passeggeri pagavano ben caro il volo, quindi venivano trattati coi guanti bianchi).
Michele



Che siano etichette pubblicitarie è palesemente scontato, francamente non sò come avvenisse l'applicazione, non credo che la cosa avvenisse nel modo da te descritto, anche se non ci metto la mano sul fuoco. I due indizi che mi fanno propendere ad una esclusione di tale ipotesi sono i seguenti, ovvero in tutte e tre le cartoline appare come annullatore il timbro di Ciampino Aereoporto il quale è obbiettivamente un oggettivo passaggio di inoltro aereo al 99,9%, poi nella seconda cartolina, in quella di mezzo, vedrai l'ultima scritta a penna che và sotto l'etichetta la quale potrebbe precludere ad una applicazione postuma della stessa, indice che il "turista" o chi per lui, abbia prima compilato la cartolina illustrata nelle sue essenziali caratteristiche di corrispondenza (o meno) e solo dopo la "Pubblicità" abbia avuto applicazione. Infatti mi riesce anche difficile comprendere che, un eventuale turista decida di accettare (o acquistare) all'arrivo in quel di Roma delle cartoline illustrate di luoghi in cui magari non sarebbe nemmeno passato, stesso dicasi al rientro in patria ove sull'aereo un annullo di Ciampino è cosa matematicamente impossibile.
La mia ipotesi, forse (e dico forse) più plausibile è quella dell'acquisto nelle sale d'aspetto o duty free, in cui un addetto della compagnia si accertava della corrispondenza "turistica" della clientela ed una volta acquisita procedeva all'inoltro presso l'ufficio postale aereo portuale con l'applicazione dell'etichetta.
Ad ogni modo siamo nel campo delle ipotesi, è chiaro che, chi ha notizie certe in merito farebbe cosa molto grata nell'elencarle.
Ritornando al discorso di inoltro aereo, non ricordo bene il decreto di inizio repubblica (fine anni 40 o primi 50 vado a memoria) il quale dichiarava che tutte le corrispondenze venivano inoltrate per Via Aerea (non solo per l'estero), una eventuale sopratassa dell'oggetto di corrispondenza spedito, aveva la "precedenza" su quelli senza sopratassa, in pratica per oggettivi limiti di peso dei sacchi postali imbarcati sull'aereo, questa regola sicuramente (o forse) avveniva in momenti di maggior traffico postale, in particolare sotto le festività e nei paesi con maggior affluenza di immigrazione Italiana.
Rjkard.

Autore:  michele [ 06/11/2015 22:45 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Rjkard ha scritto:
Ciao e grazie per la domanda,
michele ha scritto:
Sei sicuro che le etichette SABENA che mostri fossero indicatrici di trasporto per via aerea? A me sembrano piuttosto etichette pubblicitarie che la SABENA metteva su cartoline che distribuiva in omaggio ai passeggeri (erano ancora tempi in cui i passeggeri pagavano ben caro il volo, quindi venivano trattati coi guanti bianchi).
Michele
Che siano etichette pubblicitarie è palesemente scontato, francamente non sò come avvenisse l'applicazione, non credo che la cosa avvenisse nel modo da te descritto, anche se non ci metto la mano sul fuoco. I due indizi che mi fanno propendere ad una esclusione di tale ipotesi sono i seguenti, ovvero in tutte e tre le cartoline appare come annullatore il timbro di Ciampino Aereoporto il quale è obbiettivamente un oggettivo passaggio di inoltro aereo al 99,9%, ,poi nella seconda cartolina, in quella di mezzo, vedrai l'ultima scritta a penna che và sotto l'etichetta la quale potrebbe precludere ad una applicazione postuma della stessa, indice che il "turista" o chi per lui, abbia prima compilato la cartolina illustrata nelle sue essenziali caratteristiche di corrispondenza (o meno) e solo dopo la "Pubblicità" abbia avuto applicazione. Infatti mi riesce anche difficile comprendere che, un eventuale turista decida di accettare (o acquistare) all'arrivo in quel di Roma delle cartoline illustrate di luoghi in cui magari non sarebbe nemmeno passato, stesso dicasi al rientro in patria ove sull'aereo un annullo di Ciampino è cosa matematicamente impossibile.........
Rjkard.
Ma il bollo di Ciampino (all'epoca l' unico aeroporto di Roma per i voli di linea) ha molto chiara l'indicazione "Ordinarie" nella parte inferiore, il che conferma l'impostazione in aeroporto ma non conferma affatto l'inoltro per via aerea. E sulla seconda cartolina l'etichetta non mi sembra affatto sopra lo scritto: la prima firma probabilmente passa in parte sul blu scuro dell'etichetta e l'inchiostro della stampa ha impedito a quello stilografico di aderirvi bene (ed in ogni caso i colori sono molto simili e, almeno nella scansione, non è possibile vederlo). La seconda firma invece ha l'iniziale che tocca l'etichetta e mi sembra di vedere una sbavatura di inchiostro che è stato assorbito dal bordo dell'etichetta, indicando quindi una scrittura su cartolina già etichettata. Dove la compagnia distribuisse ai clienti le cartoline omaggio posso ipotizzarlo, ma è sostanzialmente ininfluente: di certo non sui voli Roma-Bruxelles, ma avrebbe tranquillamente potuto farlo sul Bruxelles-Roma, negli uffici di città (un punto di passaggio quasi obbligato a quei tempi) o al check-in in aeroporto, ad uso dei turisti che in extremis volevano mandare un saluto a qualche parente o amico. E non penso che un turista avrebbe rifiutato una cartolina di Piazza dell'Esedra (che forse manco sapeva in che punto di Roma è) perché non pensava di passarci o non ci era passato.
Resto del parere che l'etichetta servisse per indicare un omaggio della compagnia aerea, come indicato dal testo stesso (anche in inglese gli omaggi sono "compliments") e che né l'etichetta né l'impostazione in aeroporto sono conferma di trasporto aereo.
Michele

Autore:  Pietro Mariani [ 07/11/2015 21:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

michele ha scritto:
..... La seconda firma invece ha l'iniziale che tocca l'etichetta e mi sembra di vedere una sbavatura di inchiostro che è stato assorbito dal bordo dell'etichetta, indicando quindi una scrittura su cartolina già etichettata. .........Michele



Mi limito a postare il particolare a supporto di quanto scritto da Michele:

Allegato:
particolare.jpg
particolare.jpg [ 86.42 KiB | Osservato 2932 volte ]


:ciao: Pietro

Autore:  Rjkard [ 08/11/2015 10:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Al di là delle congetture ed ipotesi che si possono fare, ovvero etichetta applicata prima o dopo, omaggiate o acquistate, il nodo principe rimane il concetto di "Ordinarie".

Rjkard ha scritto:
Ritornando al discorso di inoltro aereo, non ricordo bene il decreto di inizio repubblica (fine anni 40 o primi 50 vado a memoria) il quale dichiarava che tutte le corrispondenze venivano inoltrate per Via Aerea (non solo per l'estero), una eventuale sopratassa dell'oggetto di corrispondenza spedito, aveva la "precedenza" su quelli senza sopratassa, in pratica per oggettivi limiti di peso dei sacchi postali imbarcati sull'aereo, questa regola sicuramente (o forse) avveniva in momenti di maggior traffico postale, in particolare sotto le festività e nei paesi con maggior affluenza di immigrazione Italiana.
Rjkard.



Ribadisco che anche le cosidette Ordinarie già prima e anche dopo della fine degli anni 50, e sopratutto per inoltri all'estero coperti da tratte aeree, venivano tranquillamente inseriti nei sacchi di corrispondenza insieme a quelle con sopratassa aerea.
L'etichetta applicata che sia un "compliment" o meno, anche se non è certo al 99% (come ho già scritto all'inizio) dà un "sapore" aereo al pezzo, il quale è sicuramente passato presso l'ufficio postale aereoportuale in virtù del timbro apposto, con cui diminuisce la percentuale (ma solo virtualmente è chiaro) di una eventuale impostazione o imbucata nelle classiche cassette esterne in cui l'addetto le prelevava ad orari prestabiliti conducendoli verso lo smistamento postale ferroviario, da qui (FORSE) l'evntuale annullo, di tipo probabilmente MECCANICO con datario di ROMA FERROVIA era la semplice conclusione logica, evitando un illogico ritorno all'aereoporto.
Certo è che la cosa avrebbe potuto accadere anche se le cartoline fossero consegnate direttamente all'ufficio postale a mano, da parte dei turisti o chi per loro, ma a mio modestissimo avviso risulterebbe con una percentuale di probalità nettamente inferiore.
OVVIAMENTE SONO SOLO CONGETTURE le quali restano tali a seconda dell'interpretazione "ad personamm" di ognuno di noi.
Rimane comunque la domanda iniziale che ribadisco, ovvero qualcuno è in possesso di pezzi con tale etichetta ??
Se sì, mi farebbe cosa grata a mostrarmi le eventuali date trascritte sul datario (magari è utilissimo anche il tipo visto quanto scritto sopra) o eventuali nuovi tipi di etichette.
Ringrazio ancora anticipatamente per una eventuale collaborazione.
Rjkard.

Autore:  Pietro Mariani [ 08/11/2015 11:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

:ciao: Rjkard

Queste le avevi già viste ?

http://www.delcampe.net/page/item/id,89565858,var,SABENA-1er-vol-Belgique-Alicante-05-04-1968-LM14,language,I.html

http://www.delcampe.net/page/item/id,339819203,var,avion-airplane--Sabena--first-flight-Brussels-to-Glasgow,language,I.html

Poi c'è quest'impronta :

http://www.delcampe.net/page/item/id,337594205,var,Textile-industryTextilindustrieLindustrie-textileLetter-regissteredSamp-4fr-BelgiqueSabenaLines-flights-Belgium2,language,I.html



:ciao: Pietro

Autore:  Rjkard [ 08/11/2015 17:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

:ciao: Pietro,
Grazie tantissimo per i link mostrati, li ho messi già sotto osservazione, anche se sono missive filateliche, grazie a te ho scoperto una nuova etichetta, sempre del 1959. Ho visto che sono vendite recenti di Ottobre ed era da un pò che non guardavo più :roll:
Per quanto riguarda la TLM mi limito a quelle Italiane come collezione (c'è nè d'avanzo in base anche alla catalogazione certosina degli Ornaghi) anche se sono un Meccanofilo convinto da tanti anni, o meglio detto in versione più "popolana" un Targhettaro della domenica.
Per quanto riguarda l'estero ho qualche catalogo di "Flammè" Francesi che hanno un diverso approccio collezionistico rispetto a noi, e quando capita guardo anche se trovo qualche catalagazione estera, ma solo per farmi una vaga idea.
Grazie ancora.
Rjkard.

Autore:  Pietro Mariani [ 08/11/2015 21:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Altro tipo :

http://www.ebay.com/itm/Belgium-1946-1st-Sabena-Flight-air-mail-postcard-Brussels-Geneva-Switzerland-/201459021489?hash=item2ee7e4b6b1:g:lyQAAOSw~bFWNQrL

:ciao: Pietro

Autore:  Pietro Mariani [ 08/11/2015 21:11 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

http://www.ebay.com/itm/Athens-Greece-1961-first-flight-cover-to-Brussels-Belgium-Sabena-/371470027445?hash=item567d56cab5:g:3iYAAOSwstxVJ-VK


:ciao: :ciao: :ciao: Pietro

Autore:  Vincent De Luca [ 09/11/2015 19:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

A chi interessa: Dal 18 settembre 1952, la sovratassa aerea per l'Europa
per le cartoline e biglietti postali fu' abolita.

:ciao:

Autore:  Rjkard [ 09/11/2015 22:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Vincent De Luca ha scritto:
A chi interessa: Dal 18 settembre 1952, la sovratassa aerea per l'Europa
per le cartoline e biglietti postali fu' abolita.



Vero, ma il mio specchietto della Sassone cita il 1 Settembre 1951, per caso citi il volume Giovanni Micheli ????
Se sì,credo che sia il più veritiero di tutti, altrimenti vorrei sapere la fonte della data da te trascritta.
:ciao:

Allegati:
img793.jpg
img793.jpg [ 124.77 KiB | Osservato 2884 volte ]

Autore:  Vincent De Luca [ 10/11/2015 0:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Etichette SABENA.

Catalogo Unificato Filagrano 2002-I. P./XXIII Edizione/Interi Postali
Pagina 252/Tariffe in vigore 1 aprile 1945 .................

:ciao:

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/